The story that touched us more.

Day 6

Today we interviewed some students who worked with the first translation.

So, here what they said:

Us: “What’s the plot of the story?”

Students: “The story tells about a girl named Ruth who lived in the nazist period and about her travel for the freedom. She leaved Brislavia on a ship, on the way for the U.S.A., but the ship could not dock. After a lot of days they arrived in England, where with her family, she will create a new life”.

Us: “What do you think about the story?”

Students: “The story is very touching and it’s easy to wear her shoes because she’s our same age. The protagonist has a strong personality, but she also has a dreamer soul that allows her to hold on.”

Us: “Did the story gave you any teaching?”

Students: “Yes, she teaches us to never  give up and always hold on despite life’s obstacles”.

Us: “What is the difference between normal reading and translating?”

Students: “While doing the translation you can understand original emotions that are behind simple words, and you can feel the soul of the protagonist”.

 

Giorno 6

Oggi abbiamo intervistato alcuni studenti che hanno lavorato con la prima traduzione.

Ecco quello che ci hanno detto:

Noi: “Qual è la trama della storia?”

Gli studenti: “La storia parla di una ragazza che si chiama Ruth e che ha vissuto nel periodo nazista e del suo viaggio per la libertà. Partì dalla Brislavia con una nave per gli Stati Uniti D’America, ma la nave non riuscì ad attraccare. Dopo molti giorni arrivarono in Inghilterra, dove con la sua famiglia riuscì a crearsi una nuova vita”.

Noi: “Cosa ne pensate della storia?”

Gli studenti: “La storia è veramente toccante ed è facile mettersi nei suoi panni perché è una nostra coetanea. La protagonista ha una forte personalità, ma ha anche un animo da sognatrice che le permette di andare avanti”.

Noi: “La storia vi ha dato qualche insegnamento?”.

Gli studenti: “Si, la storia ci insegna a non mollare mai ed ad andare avanti nonostante gli ostacoli della vita”.

Noi: “Qual è la differenza tra la normale lettura e la traduzione?”.

Gli studenti: “Facendo una normale traduzione si capiscono le vere emozioni che stanno dietro le semplici parole e si riesce a percepire lo stato d’animo della protagonista”.